pensando e ripensando...

pensieri sparsi e inediti dell'amico mario marion - un uomo discretamente libero e di discreti costumi

Qua e là m'annotavo da tempo degli spunti per un romanzo, ma - raccolti e sviluppati nel computer - s'erano via via talmente dilatati, da costituire un impegno a sé stante. Ogni tematica ne ispirava delle altre, così iniziò un avvincente colloquio col computer o, meglio, con me stesso.

6 - appunti di filosofia

Spunti e appunti
di Storia della Filosofia per una matura
di più di cinquant'anni fa
IL PENSIERO ANTICO

SCUOLA IONICA
Talete (VI sec. a.c. - Mileto)
Dagli squarci dell'Olimpo
sgorgò un'acqua fresca e pura.
Gorgogliò, ribollì, s'amalgamò…
Nacque l'uomo e la natura.

SCUOLA PITAGORICA - Schola italica - Crotone
Pitagora (VI sec. a.c. - Samo)
Ipse dixit: tutto varia, tutto cangia. Tutt'è per noi senza ragione, senza simmetria. Ed è con la lotta dei numeri che si determina la vera dimensione, ovvero la geometria, l'alchimia… l'armonia… ovvero la sublimazione dell'anima.

SCUOLA ELEATICA o dell'Essere

Parmenide (V sec. a.c. - Elea)
Non giratevi attorno! Non datevi da fare:
non ne vale la pena. Fermi! Restate fermi
perché tutto è fermo, tutto è immutabile,
tutto - ahimè - soggiace all'Essere eterno.

NUOVA SCUOLA IONICA
Eraclito ("Panta rei") (VI / V sec. a.c. - Efeso)
Fuoco
Fuoco che vive
Fuoco che brucia
Fuoco che nascere fa
Inesorabilmente ribrucia
Ritorna all'eternità.

SCUOLA ATOMISTICA - empirismo
Anassagora (V sec. a.c. - Clazomene)
Fioccano le omeomerie dall'etere
E il Nous se le coglie e le divora,
le sputa, le regola, le sposa….. le
chiama terra, uomo ed ogni cosa.

SOFISMO
Protagora (V sec. a.c. - Abdera)
E' vero sol quel che mi pare
Ed io di tutto son la misura
Se non ti cale, dimostrami il contrario.
Vince chi la dura!

SOCRATE (469 / 399 a.c. - Atene)
Ho il naso adunco e la voce moscia ma sono saggio, perciò io dico che già in voi c'è tutto. Parlate! La verità, come un raggio di luce, è nel concetto che si svelerà, così il Bene, quello supremo, eterno come la virtù, come l'incanto di quel segno divino che illuminerà il vostro spirito. "Nosce te ipsum". Tutto qua.

SCUOLA CINICA o postsocratica
Diogene (IV sec. a.c. - Sinope)
Che me ne importa che tu sia ricco o che mia madre morta! Vivo da solo, secondo natura, e ho già di troppo la botte, il bastone e la bisaccia. "Vita da cani!… Sei uno straccione!" Che me ne importa che a te ciò non piaccia.

SCUOLA CIRENAICA o postsocratica
Aristippo (IV sec. a.c. - Cirene)
L'edoné è movimento.
Tutto il resto confusione.
Prendo e scappo. Son contento.
Sì al piacere.
No alla passione.

PLATONE (427 / 347 a.c. - Collito)
Ricordo, splendenti, e ben oltre i sette cieli, le idee: perfette, immutabili, sapienti. Ricordo l'Idea del Bene aleggiare d'intorno, ed il Demiurgo, fisone il Contorno, plasmarne il mondo e la natura e l'uomo.
Rivedo il mondo e ciò che sono. Aborro la materia, anzi la sfuggo e su ritorno, più su, nel vero mondo.

ARISTOTELE (384/322 a.c. - Stagira)
La forma e la materia, la potenza e l'atto: io son di questo fatto. Sicché, logico e prudente, mi perfeziono e, contemplando, medito. Già con la mente mi sprono finché, sapiente, del Dio Immobile attratto mi sento.

ETA' ELLENISTICA

EPICUREISMO - sensismo
Epicuro (342/270 a.c. - Samo)
Siamo qui per caso e neanche gli Dei ci badano.
L'anima esiste, ma a sé, fatta d'atomi, egoista.
Ci rimane la stasi, "l'atarassia": sì che si passa
senza star troppo a pensarci su…..con filosofia.

STOICISMO da "stoa pecìle", ovvero portico dipinto
Zenone (IV sec. a.c. - Cizio)

Sii indifferente, apatico, paziente,
tant'è del tutto vacua questa tua vita.
Su questa terra proterva c'è solo l'anima
che, all'Epirosi, s'avvita.

SCETTICISMO
Pirrone (IV / III sec. a.c. - Elide)

Che va' meditare, che va' macerarsi sui perché, quando nulla, proprio nulla giammai potrà cambiare.
La ragione è falsa, i sensi distorti… farneticare? Ma no!
Miseri… ma forti.

ECLETTISMO
Cicerone (106 / 49 a.c. - Arpino)

Tutt' è vero, tutt' è falso
Probabile…ma mi scanso
Sono incerto, indefinibile
Vegeto… per non morire.

NEOPLATONISMO
Plotino (205 / 270 - Egitto)

Sole lucente, mare che trabocca… Uno… ineffabile, ideale… Tutto s'emana, discende e, nel tempo si purifica, si distende… e risale.

PENSIERO MEDIOEVALE

PATRISTICA
Sant' Agostino (354 / 430 - Tagaste)

Ed io vi assicuro, fratelli, che è proprio
in voi stessi che scoprirete la Fede,
che brucerete il male, che v'illuminerete.
Perché Dio, maestro e padre, così volle.

SCOLASTICA
San Tommaso (1225 / 1274 - Aquino)

("Nihil est in intellectu quod prius non fuerit in sensu)
Io tutto ho dimostrato, tutto ho conciliato:
c'è l'analogia, "signata" è la materia,
l'anima è immortale. E Dio?…
Sovrarrazionale.

PENSIERO RINASCIMENTALE

NATURALISMO
Giordano Bruno (1548 / 1600 - Nola)

Infinità della natura, infinità dell'universo…
io, immerso, naturante…
Costante, eroico furore…
Uomo che vivi, titanico, come Lui vuole.

EMPIRISMO o sperimentalismo
Bacone (1561 / 1626 - Londra)

Prendi una vanga e del formaggio.
Prendi della terra e fanne un assaggio.
Se la terra è come il formaggio, riprova il formaggio.
Se è così, o il formaggio e di terra o la terra di formaggio.

PENSIERO MODERNO

RAZIONALISMO
Descartes (Cartesio) (1596 / 1650 - Le Haye)

Penso, dunque sono
E, in quanto sono, ragiono
E, in quanto ragiono, ho l'anima
Che è sostanza, ma tesa all'Immenso.

EMPIRISMO
Hobbes (1588 / 1679 - Malmesbury)

Leviatano,
io ti chiamo a dominare
la materia che si muove.
Uomo egoista, uomo-lupo,
io ben ti domo.
Così si vuole.
Locke (1632 / 1704 - Wrington)
Amico, la tua dignità ti onora.
Sai di sapere quello che sai.
Sai di valere quello che dai.
Civile libertà m'ispiri.
Berkeley (esse est percipi) (1675 / 1753 - Dublino)
Hume (1711 / 1776 - Edimburgo)

Essere è percepire! Nulla realmente è.
Le immagini la realtà fan fuggire.
Dio è a terra con me.

STORICISMO
G.B. Vico ("verum ipsum factum") (1668 / 1744 - Napoli)

Corsi e ricorsi. Credo alla Storia
che sempre ritorna. Vero è solo ciò
che s'è fatto. La civiltà altro non è
che la Provvidenza divina in atto.

RAZIONALISMO
Spinoza (panteismo) (1632 / 1677 - Amsterdam)

C'è una sola sostanza
C'è una sola distanza
C'è un solo pensiero
Dio è in tutto, invero.
Leibniz (1646 / 1717 - Lipsia)
Tutto va per il meglio.
La monade, come me, è sufficiente, e la ragione - spirituale, inesistente - è in sé attiva e resistente, perché tutt'è armonia prestabilita
in questa vita.

ILLUMINISMO
Voltaire (F.M.Arouet) ( 1694 / 1778 - Parigi)

Va fffa 'n c….. le beghine
E i pretacci e i bacchettoni!
Evviva e l'uomo e la ragione!
Tutto il resto….. confusione
o, meglio ancora, conta poco.
Rousseau (1712 / 1778 - Ginevra)
Evviva l'individualità! Evviva la natura!
Evviva la vita pura! Evviva la spontaneità!
A morte la ragione, evviva il sentimento!
Abbasso la società! Evviva la libertà!

CRITICISMO
Kant (1724 / 1804 - Koenisberg)

….. e io vi dico che è la coscienza la cosa più importante, sintetizza ad ogni istante: è la sola conoscenza.
E di Dio?
Non ti preoccupare.
E' un noumeno, lascia stare… senti solo la sua presenza che t'impone la morale come fine ed esigenza.

IDEALISMO
Fichte (1762 / 1814 - Rammenau)

(idealismo del soggetto) - (discorsi alla nazione tedesca)
Io, non Io. Essere, non essere. Posizione, contrapposizione…
Attività costante mi chiamo. Mi pongo e muovo. Bramo
un limite nuovo… io, conscio, riflessivo… umano.
Schelling (1775 / 1854 - Wurttemberg)
(idealismo oggettivo)
Inconscia, la natura pose.
Volle lo spirito, le diede intuizione.
L'Arte è al di sopra d'ogni cosa: rivela…
Come mai saprà far la ragione.
Hegel (1770 / 1831 - Stoccarda)
(idealismo logico)
Non c'è Idea senza ragione
Non c'è ragione senza realtà
Ogni sintesi è un divenire
Tutto è attiva finalità.
Schopenhauer (1788 / 1860 - Danzica)
Cieca, inconscia volontà che opprime.
Non basta poter morire.
Non ci lascia, non ha fine.
Se si vive, è per soffrire.

PENSIERO CONTEMPORANEO

NEO POSITIVISMO
Herbart (1776 / 1841 - Oldenburg)

I "reali" che si toccano,
che si sfuggono e si ritoccano,
sono come degli innamorati,
forse un po'… un po' toccati.

SPIRITUALISMO
Gioberti (1801 / 1852 - Torino)
Rosmini (1797 / 1856 - Rovereto)

L'Ente crea l'esistente
E l'esistente ritorna all'Ente.
Conscio, l'intuisce.
D'esser uomo ci si stupisce.

MATERIALISMO STORICO
Marx (1818 / 1883 - Treviri)

Cos'è la patria? Cos'è la religione? Quel che conta è il proletariato e la sua condizione. Proletari di tutto il mondo….. unitevi! Via! Dai! Rivoluzione!
" Materialismo, collettivismo… e l'uomo? "
Un caprone.

POSITIVISMO
Comte (1798 / 1852 - Montpellier)

Io convalido solo i fatti e ciò che è stato, se l'ho dimostrato.
"Positivo" è anche Iddio, anzi, meglio, sono anch'io.
Bentham (1748 / 1832)
Mill (1806 / 1873)
(utilitarismo)

Dai piacere con bontà,
lo riavrai di qualità.
Tanto bene esso ti fa,
Che è la sola utilità.
Darwin (1809 / 1882)
Spencer(1820 / 1903)
(positivismo evoluzionista)

Io derivo dalla scimmia,
il mollusco viene prima.
Altro che l'emanazione!
E' già in noi la selezione.

ESISTENZIALISMO
Kierkegaard (1813 / 1855 - Copenaghen)

Quanto poco… Laddove incomincia,
laddove finisce questa vita?
Quanto vuoto d'intorno, quant'angoscia,
quant'ansia derelitta…
Heidegger (1889 / 1976 - Masskirch)
Jaspers (1883 / 1969 - Oldemburg)

Dalle grate della prigione
io vago e, spento, divago.
In quel poco mi ritrovo, e
l'angoscia m'è condizione.

INTUIZIONISMO
Bergson (1859 / 1941 - Parigi)

("élan vital")
Chi ti dice che il cosmo che hai intravisto non sia solo un'illusione?
O, meglio, è più verosimile la saccenza della tua deduzione o quel che intuisco io, a prima vista?
Il sunto della vita è già in noi, ci conforta, ci arricchisce, ci rivitalizza… e ci conquista.

FILOSOFIA DELL'AZIONE o modernismo
Blondel (1861/1949 - Aix Le Provence)

Tutt'altro che appagamento,
la vita è continua ricerca.
Vai, dunque… e non fermarti mai.

PRAGMATISMO o strumentalismo
Dewey (1859 / 1952 - Chicago)

Fare! Fare per darmi uno strumento
che contento mi faccia. Applicarsi!
Agire su tutto, anche sulla natura.
E così che si vince… lo sento.

NEOIDEALISMO o neohegelismo
Gentile (attualismo) (1875 / 1944 - Castelvetrano)

Al di fuori del pensiero
non esiste la realtà.
E' creatore di se stesso,
pienamente, in libertà.
Croce (idealismo storicistico) (1866 / 1952 - Pescasseroli)
E più in alto io vi metto l'artista,
e lo intravedo e piangente e sereno,
ma autentico, che sente e conquista,
percepisce, intuisce tutto in pieno.


6 - appunti di filosofia

le opere pubblicate di mario marion
POESIE - ed. El Sol
LA GRUCCIA SUI TEMPI
ed. Rebellato
POESIE
Centro Int. della Grafica - VE
SPAZI E TEMPI
ed. Biblioteca Cominiana

MENU DEL SITO

 
 

Questo sito con gli scritti e le immagini che lo compongono
è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons
Creative Commons License